Partner
Sostenitori
Clavarezza by 3bMeteo
Valbrevenna
Mer

28°C
Gio

26°C
Ven

27°C
Convezioni
Canale YouTube
Forum
ciclismo in liberta`
Discuti di ciclismo con noi, di quello che succede in societa' e non solo.
Associazioni
UCI Europe Tour
UCI Europe Tour.
C.O.N.I.
Comitato Olimpico Nazionale Italiano.
F.C.I.
Federazione Ciclistica Italiana
A.O.C.C.
Associazione Organizzatori Corse Ciclistiche.
ACSI Ciclismo
Comitati Provinciali di Genova e Savona
Chi è online
 75 visitatori online
ATTENZIONE!
  • Questo sito fa uso COOKIES

    Questo sito usa i cookie per poterti offrire una migliore esperienza di navigazione. I cookie qui usati permettono di conteggiare le visite in modo anonimo e non permettono in alcun modo di identificarti direttamente. Continuando la navigazione accettate l'uso dei cookies.

    Informativa estesa sui Cookies

Eventi 2014 - Trofeo Aquile di Valbrevenna

Aquile 2014: Parodi domina a Clavarezza

podio clava2014Domenica 14 Settembre a Clavarezza di Valbrevenna con una gara d'attacco l'under23 Simone Parodi, portacolori della La Bicicletteria Racing Team, si aggiudica l’atteso Trofeo Aquile di Valbrevenna, succedendo nell'albo d'oro ad Alberto Riva.

Al via 28 dei 37 atleti iscritti. La gara si è svolta sul classico tracciato di 10 chilometri, dei quali tre in asfalto, gli altri sugli sterrati con dislivelli impegnativi intorno a Clavarezza, con alcuni tratti ancora infangati per le piogge dei giorni precedenti.

Sotto un cielo limpido ha subito preso il largo l'Under 23 Simone Parodi della La Bicicletteria Racing Team: dopo il primo giro precedeva con un buon vantaggio Davide De Maria (Team Ennebi Bike), Damiano Ferrigno (Ciclistica Arma di Taggia) e Francesco Fregona (Rusty Bike-E.N.G. Elettrica).

Le posizioni rimanevano invariate al secondo giro, con gli inseguitori che avevano recuperato solo pochi secondi sul fuggitivo. Nel terzo e ultimo giro Francesco Fregona, che sfruttando le sue qualita` di discesita, sferrava l’attacco per cercare il ricongiungimento con Parodi, riuscendo a sopravanzare Davide Di Maria, ma non a raggiungere Simone Parodi, che concludeva a braccia alzate al primo posto con soli 5” di vantaggio su Fregoga (primo dei Master1), con il tempo totale di 1 ora 40’25”. Terzo, a 23”, si classificava Di Maria (primo degli Elite), con Massimiliano Peirano (primo dei Master3) quarto, a 4’53”, e Damiano Ferrigno (primo tra gli Juniores), quinto a 6’46”.

Nelle altre categorie hanno vinto Valter Ghigino negli esordienti, Andrea Siffredi negli allievi, Oscar Rebora nei Master2, Fabio Matiz nei Master4, Stefano Gaggini nei Master5, Giorgia Canali nelle esordienti Donne, Elisabetta Narducci nelle Donne.

Per visualizzare l'ordine d'arrivo delle varie categorie in funzione del numero dei giri percorsi premi qui ( 3 giri, 2 giri, 1 giro)

Le foto sono disponibili all'interno della pagina Facebook del Giro dell'Appennino (premi qui) o all'interno della sezione "Dati Tecnici Aquile 2014".

Leggi tutto...

 

Chi succedera' ad Alberto Riva?

locandina completa small 2Con una settimana di ritardo rispetto alle scorse edizioni, dovuto alla concomitanza della gara nazionale di Montoggio, il 14 settembre ritorna a Clavarezza di Valbrevenna il Trofeo Aquile di Valbrevenna: gara che grazie all'instancabile collaborazione del Gruppo Sportivo Aquile di Valbrenna, del Comune di Valbrevenna e della Proloco della Valbrevenna, è diventata un appuntamento classico per tutti i bikes liguri e non solo, richiamando nel piccolo paese dell'entroterra centinaia di appassionati.

Il vincitore delle due ultime edizioni, Alberto Riva, a causa dei nuovi regolamenti federali, non potra` difendere il titolo; l'edizione 2014 vedra' quindi un nuovo nome nell'albo d'oro della manifestazione.

Il percorso è il collaudato circuito di circa 10 Km da ripetere più volte in funzione della categoria di appartenenza; la prima parte più stradale, dove è necessario impegnarsi a fondo per non perdere contatto, è seguita da un lungo tratto sul crinale di confine tra la Valbrevenna e la Val Vobbia, dove forza e tecnica devono essere ben dosati per affrontare tratti in single-track, tra boschi e ripidi e brevi sali-scendi. L'utimo tratto è invece caratterizzato dalla impegnativa discesa che riporta i concorrenti a Clavarezza; qui saper condurre la bici tra gradini e pietre della vecchia mulattie fa la differenza. Un percorso dove troviamo tutti i tipi di terreno, dove i corridori completi sono sempre riesciti a fare la differenza. (per scaricare la traccia GPS del percosro premi qui). 

Tutte le informazioni sulla gara, su come raggiungere la Valbrevenna, sono contenute nella locandina scaricabile premendo qui.

Leggi tutto...